Sanremo 2009: Chi vincerà tra Sal Da Vinci e Marco Masini?

Febbraio 21, 2009 on 10:46 pm | by Erfo | Categoria Musica | 583 Commenti »

Stasera i 10 finalisti del festival di Sanremo si sono esibiti sul palco dell’Ariston, stanno per chiudere il televoto.
Tra queste 10 canzoni, secondo i miei gusti personali, le migliori sono “La forza mia” di Marco Carta, “Non riesco a farti innamorare” di Sal Da Vinci e “L’Italia” di Marco Masini.
Ora mi sento di eliminare a priori e quindi assegnare il 3° posto a Marco Carta, stupenda voce e timbro.
Sal Da Vinci dopo essere stato eliminato, è stato ripescato, per cui questo vuol dire che al pubblico piace e anche molto. (Tra parentesi ho votato anch’io per il suo ripescaggio)
Marco Masini, il mio cantante preferito, già qualche anno fa aveva vinto Sanremo, per cui sarebbe il secondo festival vinto o stra-vinto direi. Un bel tema, parole forti contro o per l’Italia.

Sal Da Vinci bella voce e bella musica, Marco Masini da sempre usa parole forti ed ha portato un bel testo.

Dall’applauso del pubblico e secondo il mio parere vincerà di nuovo Marco Masini e se lo stra-merita.

Io sto votando sia Marco che Sal. Vedremo chi riuscirà a prendere più voti.
In bocca al lupo!

Don’t let me be misunderstood - Joe Cocker

Febbraio 16, 2009 on 1:53 pm | by Erfo | Categoria Musica | 561 Commenti »

Baby, do you understand me now
Sometimes I feel a little mad
Well don’t you know that no-one alive
Can always be an angel
When things go wrong I seem to be bad

I’m just a soul who’s intentions are good
Oh Lord, please don’t let me be misunderstood

Baby, sometimes I’m so carefree
With a joy that’s hard to hide
And sometimes it seems that
All I have to do is worry
And then you’re bound to see my other side

I’m just a soul who’s intentions are good
Oh Lord, please don’t let me be misunderstood

If I seem edgy, I want you to know
That I never mean to take it out on you
Life has it’s problems and I get my share
And that’s one thing I never mean to do

Oh, oh, oh, baby, don’t you know I’m human
Have thoughts like any other one
Sometimes I find myself alone and regretting
Some foolish thing, some little simple thing I’ve done

Buon Natale

Dicembre 29, 2008 on 11:46 pm | by Erfo | Categoria Feste & Auguri | 3981 Commenti »

Anche quest’anno è arrivato il Natale…

Tanti Auguri!

Le donne e gli alberi

Dicembre 22, 2008 on 12:27 am | by Erfo | Categoria Catene e Test via e-mail | 541 Commenti »

Da un’e-mail che mi è arrivata…

>Le ragazze sono come le mele sugli alberi.
> Le migliori sono sulla cima dell’albero.
> Gli uomini non vogliono arrivare alle migliori, perchè hanno paura di cadere e ferirsi.
> In cambio, prendono le mele marce che sono cadute a terra, e che, pur non essendo così buone, sono facili da raggiungere.
> Perciò le mele che stanno sulla cima dell’albero, pensano che qualcosa non vada in loro, mentre in realtà ‘Esse sono grandiose’.
> Semplicemente devono essere pazienti e aspettare che l’uomo giusto arrivi, colui che sia così coraggioso da arrampicarsi fino alla cima dell’albero per esse .
> Non dobbiamo cadere per essere raggiunte, chi avrà bisogno di noi e ci ama farà di TUTTO per raggiungerci.
> La donna uscì dalla costola dell’uomo..
> non dai piedi per essere calpestata, nè dalla testa per essere superiore..
> Ma da un fianco per essere uguale.
> da sotto il braccio per essere protetta,
> e accanto al cuore per essere amata.

Un giorno da NON fumatore

Dicembre 4, 2008 on 10:10 pm | by Erfo | Categoria Vita da fumatore | 565 Commenti »

No smoke only for one day - Non fumare solamente per un giornoDue giorni fa vado a fumarmi la mia solita Yesmoke bianca tra la cena e la nanna, e mi accorgo di un mal di testa feroce e di un senso di vomito. A metà sigaretta decido di buttarla e lì è stato l’inizio di un incubo vomitevole… Vomitevole nel senso che ho vomitato svariate volte.
La mattina seguente, dovendo lavorare a contatto ESCLUSIVAMENTE di fumatori incalliti, per lo più della Morte Sicura (o Merda Secca) nonchè MS, ho capito quanto soffre un non fumatore a stare a contatto di un fumatore.
Tra che ero nauseata, tra la puzza di fumo (anche di una camel light, ovvero quelle praticamente, sarà la mia impressione, ma sono inodore), io ho veramente capito che fumare fa leggermente schifo.
Solamente in una giornata guardate quante belle cose ho scoperto… Che il fumatore fa puzza di fumo e che il non fumatore odia il fumatore che fuma e che ahimè ha quell’odore di schifoso fumo addosso… Ho riscoperto il sensazionale potere di respirare e di sentire gli effettivi e reali odori…
Però poi ho pure scoperto che i miei polmoni sono altamente fottuti e che il mio sangue ormai, non avendo potuto fumare per un’intera giornata, brama all’idea di poter accostare una sigaretta alla mia bocca. Tradotto: dopo un giorno e mezzo di no smoking, mi sono accesa di corsa e devo in modo molto spontaneo e automatico, una sigaretta (la famosa Yesmoke). In pratica, il mio interno è così assuefatto dal contenuto del tabacco, che ormai mi muove e mi gira come vuole, fino al punto di andare, senza nemmeno rendermi conto, dalla sigaretta e comandarmi di accenderla. Pazzesco!

Interviste tipo “IENE”

Dicembre 1, 2008 on 10:59 pm | by Erfo | Categoria Catene e Test via e-mail, Ozio allo stato puro | 569 Commenti »

Questa è l’e-mail che qualche giorno fa è arrivata nel mio indirizzo di posta elettronica…
Se vi dovesse piacere, potete inviarla ai vostri amici e potete anche rispondere a questo post.

Continue reading Interviste tipo “IENE”…

Psicologia di un fumatore

Novembre 28, 2008 on 1:50 pm | by Erfo | Categoria Salute, Vita da fumatore | 556 Commenti »

Chi è un fumatore?
Parlando con vari fumatori, ne è uscito fuori che il vero fumatore non è colui che fuma 3-4 pacchetti al giorno, ma invece è colui che degusta la sigaretta, per cui ne fuma qualcuna al giorno.

Il vero fumatore fuma tutti i tipi di sigarette o rimane “fedele” alla sua?
Questa domanda invece genera due risposte al quanto contrastanti:
Il fumatore A risponde che il vero fumatore fuma esclusivamente la sua marca di sigaretta ed addirittura se si ritrova in casa senza alcuna sigaretta, preferisce non fumare che accettare la sigaretta dell’amico o del parente.
Il fumatore B invece dichiara che l’importante è fumare e quindi non importa quale marca si fumi, il tabacco è sempre tabacco!

Perchè un fumatore non può cambiare la sua sigaretta:

  • “Non posso cambiare marca di sigaretta se no mi viene la tosse”;
  • “Non posso cambiare sigaretta se no mi viene mal di testa”;
  • “Non posso cambiare sigaretta perchè io rimango fedele alle mie”;

La sindrome di Down un giorno potrebbe essere curata in utero

Novembre 28, 2008 on 11:12 am | by Erfo | Categoria Salute, Saperne di più | 847 Commenti »

Una nuova cura per la Sindrome di Down

 

La sindrome di Down un giorno potrebbe essere ‘curata’ in utero grazie ad una cura prenatale, quantomeno riducendo nel nascituro alcuni dei sintomi tipici della trisomia del cromosoma 21, l’anomalia genetica alla base della sindrome di Down, come il ritardo mentale. E’ la strada che lasciano intravedere i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology diretto da Catherine Spong del National Institute of Health di Bethesda nel Maryland.

I feti di topolini Down sono stati trattati in utero con composti che proteggono i nervi in sviluppo. Dopo la nascita i cuccioli presentano ridotta sintomatologia rispetto ai non trattati. Gli esperti Usa sperano che il loro studio, anche se all’inizio, rappresenti una svolta terapeutica: una volta scoperto di attendere un bimbo Down, si potrebbe iniettare la terapia in utero.

La dottoressa Catherine Spong, coordinatrice dello studio e ricercatrice presso il National Institute of Child Health and Human Development (NICHD - Bethesda, Maryland), spiega che grazie a questa cura si potrebbe contrastare l’effetto che la sindrome di Down ha su due proteine, Nap e Sal, che causano delle alterazioni nello sviluppo mentale.

Nei topi questo ha in parte funzionato: i ricercatori hanno iniettato due sostanze naturali neuroprotettive presenti nel cervello in sviluppo, NAP e SAL, nelle topoline in attesa di cuccioli Down. Le sostanze hanno permesso di prevenire i danni neurali cui sono condannati i feti malati.

Nonostante gli ottimi risultati ottenuti in laboratorio i ricercatori sono cauti. Anche se la terapia ha funzionato sui topolini, non è detto che agisca allo stesso modo anche sull’uomo. Prima ancora di iniziare una possibile sperimentazione sull’uomo i ricercatori vogliono seguire per un periodo gli esemplari curati per vedere se gli effetti positivi sono permanenti o durante la crescita si registrano delle alterazioni.

Se in futuro questa cura si dimostrerà efficace, grazie ad un altro studio che è riuscito a mettere a punto un test prenatale senza amniocentesi in grado di diagnosticare la sindrome di Down,  (un nuovo test prenatale che necessita esclusivamente di un campione di sangue della madre) si riuscirà a migliorare la qualità della vita di numerose persone.

Oggi per la diagnosi prenatale della sindrome di Down si utilizzano l’amniocentesi e la villocentesi, che vengono eseguite in genere dopo la 15esima settimana di gravidanza e hanno un piccolo rischio, intorno all’1%, di provocare un aborto o problemi al feto. Per questo, vengono fatte di routine a donne di età superiore ai 35 anni, che hanno un rischio più alto di avere bambini Down.

Il nuovo esame può essere fatto prima degli altri, potenzialmente già alla quinta settimana dal concepimento e i risultati sono pronti in un paio di giorni, contro le due o tre settimane che richiedono altri esami. Questo nuovo test potrebbe essere disponibile in modo ampio entro due o tre anni.

Questo articolo, così come le foto, sono state interamente copiate dal sito www.netcrim.org e la fonte ufficiale è www.ansa.it

Macchina auto-decappottabile

Novembre 20, 2008 on 1:43 pm | by Erfo | Categoria Ozio allo stato puro, video | 676 Commenti »

No, ieri ero su msn ed un amico mi ha segnalato il link del video che andrete a vedere pure voi…

Ma nemmeno se correva poteva accappottare in quel modo… Ma vi sembra normale?

YESMOKE - New italian cigarettes

Novembre 16, 2008 on 2:16 pm | by Erfo | Categoria Salute, Vita da fumatore | 529 Commenti »

Yesmoke - Nuova marca di sigarette italiane

YESMOKE, che letteralmente significa “Fumare Si“,
è la nuova sigaretta italiana prodotta da un’azienda di Torino.
Stop ai cocktails chimici e all’ammoniaca!
Yesmoke nasce come un sito internet, venditore di sigarette on-line.
Adesso invece si è trasformato in una società produttrice di sigarette.
Potete visitare il sito internet: www.yesmoke.eu
dove troverete tutta la sua storia.
Sigaretta di CLASSE A, tostatura AMERICAN BLEND.

Troverete la YESMOKE in due tipi: rossa e bianca.

YESMOKE Rossa
LaYesmoke Rossa è la più forte:
Catrame: 10 mg
Nicotina: 0,8 mg
CO: 10 mg

YESMOKE Bianca
Mentre la Yesmoke Bianca è quella più leggera:
Catrame: 8 mg
Nicotina: 0,6 mg
CO: 8 mg

 Yesmoke Bianca e Rossa

 

Ci tengo a dire che il mio articolo non vuole essere un incitamento a fumare, ma è solamente una”pubblicizzazione” del prodotto che io fumo.
Per questo vi lascio dei link presi dal sito Yesmoke.eu:

ed altri articoli presenti su questo blog riguardo al fumo:

 

Pagina successiva »

© Copyright 2008 - Erfo